Giuseppe Lippi, 1953-2018

Nel condividere questo articolo di Silvio Sosio vorrei aggiungere il mio personale ricordo di Giuseppe, amico da più di 40 anni.
Lo avevo sentito proprio pochi giorni fa al telefono e non sembrava preoccupato per la sua salute, più che altro scocciato per la degenza. Gli avevo chiesto un intervento per un prossimo libro e lui aveva aderito volentieri, dandomi anche dei suggerimenti per gli altri capitoli. Questo epilogo terribile è giunto quanto mai inaspettato.
Mi dispiace che non abbia fatto in tempo a vedere la Guida ai narratori italiani del fantastico, dove aveva contribuito con un piccolo articolo ma era anche ampiamente citato per il suo ruolo di grande critico e curatore. 
L’ultima volta che lo avevo visto di persona era stato il 22 e 23 settembre, a Firenze, dove era venuto in occasione della manifestazione “Il ritorno di Lovecraft” di Pratolino. Avevamo cenato insieme e il giorno dopo prima del convegno lo avevo portato a fare un giro; avevamo chiacchiarato amabilmente, come sempre, e ricordo che gli avevo citato il suo primo articolo che ho letto, una recensione su Dune apparsa con il titolo “Ecologia di un mondo circolare” sul Notiziario CCSF nei primissimi anni Settanta. Gli avevo detto che il saggio era ancora validissimo e lui era sembrato compiaciuto, del giudizio e del fatto che me lo ricordassi, ma forse anche di più del fatto che lo giudicassi favorevolmente: come tutte le persone serie era convinto di aver progredito e di essersi affinato come critico. Questo è indubbio, ma anche quaranta e più anni fa la sua cultura era notevole e così la sua capacità di andare a fondo nell’esaminare quello che leggeva.
Una persona entusiasta del suo lavoro, un profondo conoscitore della letteratura popolare non solo fantastica, un maestro per molti ma soprattutto un caro e affidabile amico
Gian Filippo Pizzo

Ci ha lasciati Giuseppe Lippi, il più grande curatore di Urania

Aveva sessantacinque anni. Già da qualche tempo era in ospedale per problemi respiratori.
Giuseppe Lippi e i suoi libri
Giuseppe Lippi e i suoi libri   

Vogliamo definirlo così, il più grande curatore di Urania. Perché Giuseppe Lippi, scomparso questa notte dopo un aggravamento delle sue condizioni di salute che lo avevano portato in ospedale un paio di settimane fa, è stato curatore della rivista mondadoriana più a lungo di chiunque altro, ma anche perché è stato forse l’unico a identificarsi davvero con questo ruolo, al punto da scrivere libri e articoli su Urania, la sua storia, i suoi curatori, la sua esperienza.

Giuseppe Lippi era nato a Stella Cilento, aveva vissuto fino alla maggiore età a Napoli per poi arrivare a Trieste dove aveva cominciato a occuparsi di fantascienza, entrando anche in contatto col fandom molto attivo del capoluogo giuliano. Nel 1977 arriva a Milano e comincia a lavorare con Vittorio Curtoni alla rivista Robot, di cui sarà anche curatore per una decina di numeri, e con la quale ha continuato ininterrottamente a collaborare anche nella nuova edizione Delos Books, fino al numero 85 di prossima uscita.

Dopo la chiusura dell’edizione Armenia di Robot Lippi ha cominciato a collaborare con Mondadori, finché nel 1990 gli è stata affidata la cura di Urania, che ha portato avanti fino a pochi mesi fa, in un’epoca certamente molto meno fortunata di quelle di cui avevano goduto i suoi predecessori, ma riuscendo comunque a proporre un’infinità di testi eccellenti, certamente curati meglio di quanto non accadesse nei decenni precedenti.

Merito particolare di Lippi è stato senza dubbio riuscire a dare prestigio e importanza al Premio Urania, lanciato un anno prima del suo arrivo ma che durante la sua gestione ha letteralmente trainato il settore della fantascienza italiana.

Tra le altre opere di cui andava orgoglioso la cura di Draghi Mondadori dedicati a Lovecraft e Clark Ashton Smith.

Ricoverato in ospedale a Vigevano per problemi respiratori alla fine di novembre, era stato poi trasferito all’ospedale di Pavia, dove ieri le sue condizioni erano improvvisamente peggiorate, fino alla scomparsa questa notte.

Il funerale sarà lunedì a Pavia alle ore 15.

da: fantascienza.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: